n° 209
Dicembre 2016
Dicembre 07, 2016, 08:19:43 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizia:
 
   Indice   Linux Windows Techassistance Gameassistance videogame hardware Aiuto Ricerca Agenda Downloads Accedi Registrati  



* Messaggi recenti
Messaggi recenti
Pagine: [1] 2 3 ... 10
 1 
 inserita:: Oggi alle 03:11:24  
Aperta da beppo63 - Ultimo messaggio da oregon
Va beh ... speriamo che beppo63 abbia compreso anche se ha iniziato il thread e poi non ha più risposto ... (anche se il login al forum l'ha fatto ripetutamente ...)

 2 
 inserita:: Dicembre 05, 2016, 06:52:27  
Aperta da beppo63 - Ultimo messaggio da M.A.W. 1968
Mmmm devo indovinare il nome del compilatore...IAR,  Green Hills, Clang o GCC? Scelta dfficile Ghigno Dico GCC

Parbleu, complimenti: hai vinto il primo premio!  Ghigno

 3 
 inserita:: Dicembre 05, 2016, 06:47:35  
Aperta da beppo63 - Ultimo messaggio da ubuntumate
Mmmm devo indovinare il nome del compilatore...IAR,  Green Hills, Clang o GCC? Scelta dfficile Ghigno Dico GCC

 4 
 inserita:: Dicembre 05, 2016, 06:26:21  
Aperta da beppo63 - Ultimo messaggio da M.A.W. 1968
Bellissima unità di misura disneyana .... :-))

Ero certo che avresti colto la sfumatura... qui c'è anche una veloce esegesi del termine, per i più giovani.  Ghigno

 5 
 inserita:: Dicembre 05, 2016, 03:04:38  
Aperta da beppo63 - Ultimo messaggio da oregon
un catacurbitione

Bellissima unità di misura disneyana .... :-))

 6 
 inserita:: Dicembre 05, 2016, 02:22:32  
Aperta da beppo63 - Ultimo messaggio da M.A.W. 1968
Ma in ANSI/ISO C le funzioni nidificate non sono previste, giusto?

Assolutamente NO, le nested functions sono totalmente fuori da ogni standard, anche se assomigliano ai banali blocchi sintattici a scope isolato.

Se indovini quale compilatore le ha introdotte tra le sue tante bizzarre assurdità proprietarie, ti dico su quali numeri di Playboy e di Le Ore è apparsa Minnie Minoprio.  Ghigno

Il dramma è che c'è chi osa addirittura decantare la superiore aderenza agli standard di codesto compilatore...  Occhi al cielo Scioccato Pianto

Quanto ad usarne i derivati per compilare in ambiente Windows, ormai si è ripetuto un catacurbitione di volte anche all'OP che è una prassi assolutamente demenziale, a fortiori con Dev-C++.

 7 
 inserita:: Dicembre 05, 2016, 11:30:15  
Aperta da beppo63 - Ultimo messaggio da ubuntumate
Ma in ANSI/ISO C le funzioni nidificate non sono previste, giusto?

 8 
 inserita:: Dicembre 05, 2016, 09:44:39  
Aperta da beppo63 - Ultimo messaggio da M.A.W. 1968
La funzione interna è visibile solo a quella che la contiene e questa limitazione di visibilità potrebbe essere utile in certi casi, ma è praticamente inutile.

Ad esempio, potrebbe teoricamente avere senso all'interno di una libreria.
Ma in realtà esistono metodi sintattici equivalenti, assai più consoni e accettabili nei diversi contesti C e C++, tanto che l'uso di fuzioni nested è totalmente deprecato anche nelle più elementari norme di stile, oltre a non essere minimamente supportato da una vasta maggioranza di (cross) compiler e in pratica rimane una stramberia da IOCCC che nessun programmatore deve farsi venire in mente di utilizzare in un normale contesto.

 9 
 inserita:: Dicembre 05, 2016, 12:05:23  
Aperta da beppo63 - Ultimo messaggio da AldoBaldo
Tipo questo?

Codice:
#include <stdlib.h>
#include <stdio.h>
#include <string.h>

int main() {
    char s[64] = "ciao";

    char *spazia_stringa( char *s, const char *ins ) {
        size_t ls = strlen( s );
        size_t lsi = strlen( ins );
        int i, j;

        for( i=ls-1; i>=0; --i ) {
            s[(lsi+1)*i] = s[i];
            for( j=0; j<lsi; ++j )
                s[(lsi+1)*i+1+j] = ins[j];
        }

        return s;
    }

    printf( "%s\n\n", spazia_stringa(s,"*-*") );
    return 0;
}

Il C++ lo conosco a grandi linee, però non ne ho sufficiente dimestichezza da potermene servire in scioltezza. Per questo, dal mio punto di vista, posso affermare che "non mi piace gran che" (in genere non ci piace quel che non sappiamo gestire e controllare).

Comunque sia, al di là delle preferenze personali, si sarebbe potuto fare un cosa del genere?

Codice:
#include <iostream>
#include <string>

using namespace std;

int main() {
    try {
        string s( "Giorgio" );
        int i, l=s.length();

        for( i=l; i>0; --i )
            s.insert( i, "*-*" );

        cout<<s<<endl<<endl;
    } catch( ... ) {
        cout<<"Errore!"<<endl<<endl;
    }

    return 0;
}

 10 
 inserita:: Dicembre 04, 2016, 11:23:05  
Aperta da beppo63 - Ultimo messaggio da oregon
Questo tuo codice inserisce solo degli spazi (che probabilmente era l'intenzione dell'OP) ma la funzione dovrebbe lavorare con qualsiasi stringa da inserire come secondo parametro. Potrei ad esempio inserire una stringa *-* tra le lettere per ottenere ad esempio

c*-*i*-*a*-*o*-*

e comunque la cosa dovrebbe essere scritta in C++ perché quella era la difficoltà (usando in questo caso le string).

La funzione interna è visibile solo a quella che la contiene e questa limitazione di visibilità potrebbe essere utile in certi casi, ma è praticamente inutile.


Pagine: [1] 2 3 ... 10
Copyright © 2015 Edizioni Master SpA. p.iva : 02105820787

Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati. - Privacy



powered by Simple Machines