n° 219
Novembre 2017
Novembre 18, 2017, 12:18:16 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizia:
 
   Indice   Linux Windows Techassistance Gameassistance videogame hardware Aiuto Ricerca Agenda Downloads Accedi Registrati  


* Messaggi recenti
Messaggi recenti
Pagine: [1] 2   Vai giù
  Stampa  
Autore Discussione: Raspberry pi 2 gestione input GPIO  (Letto 3127 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
morpheusWM
Jr. Member
**

Karma: +1/-10
Scollegato Scollegato

Messaggi: 52


Mostra profilo
« inserita:: Maggio 18, 2017, 10:35:58 »

Ciao a tutti, mi servirebbero due dritte per realizzare un progetto con una raspberry, il modello è Raspberry pi 2 b, quello che vorrei fare è avviare e stoppare un servizio linux attraverso un valore di tensione di ingresso letto tramite GPIO.

Faccio un esempio per spiegarmi meglio

Se nel GPIO X rilevo un valore di Y volt lancio il comando service xyz start
Se nel GPIO X rilevo un valore di Z volt lancio il comando service xyz stop.

Ora il mio dubbio è quale/i GPIO posso usare per gestire una cosa simile e quali valori di tensione devo far arrivare al/i GPIO?

In ingresso avrei 12V ma a quanto leggevo sono troppi, devo mettere una resistenza per scendere a 3.3?

Sintentizzando mi manca il numero del GPIO e il valore di tensione in ingresso.

Poi il codice per gestire il tutto dovrei riuscire a scriverlo.

Grazie
Registrato
michele.p
Administrator
Full Member
*****

Karma: +9/-2
Scollegato Scollegato

Messaggi: 576


Mostra profilo
« Risposta #1 inserita:: Maggio 18, 2017, 11:26:16 »

Se i livelli di tensione sono 0V e 3,3V qualsiasi ingresso digitale.

Se hai 12V per il primo livello e 0V per il secondo livello, allora puoi sempre utilizzare un ingresso digitale, ma devi ridurre i 12V ai 3,3V.

La riduzione a 3,3V puoi farla con un partitore, con un diodo zener, con un integrato che dia un riferimento di tensione e simili. Se vogliamo è funzione anche dei componenti che hai a disposizione.

Quali sono i livelli di tensione che dovranno dare lo start e/o lo stop?
Registrato
morpheusWM
Jr. Member
**

Karma: +1/-10
Scollegato Scollegato

Messaggi: 52


Mostra profilo
« Risposta #2 inserita:: Maggio 18, 2017, 11:31:50 »

I valori di tensione che ho sono 12v che corrisponderebbe al comando di start e 0V che corrisponderebbe al comando di stop.
Ora volevo appunto sapere a quale/i GPIO potevo far arrivare la tensione e se eventualmente era necessario ridurla a 3.3V.

Nel caso di riduzione a 3.3V per sfruttare gli ingressi digitali, quali componenti suggerisci?
Registrato
michele.p
Administrator
Full Member
*****

Karma: +9/-2
Scollegato Scollegato

Messaggi: 576


Mostra profilo
« Risposta #3 inserita:: Maggio 18, 2017, 11:58:55 »

Nell'ordine:

. Per l'ingresso GPIO, poiché hai solo due livelli ("alto" e "basso"), qualsiasi ingresso digitale va bene. Nel tuo caso è come se avessi un interruttore che commuta una volta il valore alto e una volta il valore basso, ad esempio una cosa del genere:

http://rocode.com/sensors/RaspberryPiReedSwitch_schem.png

- La riduzione a 3,3v può avvenire in diversi modi:

Domanda: da dove arrivano i 12V?
Registrato
morpheusWM
Jr. Member
**

Karma: +1/-10
Scollegato Scollegato

Messaggi: 52


Mostra profilo
« Risposta #4 inserita:: Maggio 18, 2017, 12:18:44 »

Grazie per le informazioni, i 12V arrivano da una centralina che viene attivata tramite una chiave
Registrato
michele.p
Administrator
Full Member
*****

Karma: +9/-2
Scollegato Scollegato

Messaggi: 576


Mostra profilo
« Risposta #5 inserita:: Maggio 18, 2017, 12:29:44 »

Visto che arriva da un altro sistema e, presumo sia stabilizzata, allora io opterei per un partitore resistivo. Ad esempio:

https://i.stack.imgur.com/LXVDH.gif

R1=10kOhm
R2=3,3kOhm (o 3,9kOhm)

...con tensione ai capi di R2 da verificare con un tester/multimetro (a causa delle tolleranze, soprattutto se si opta per R2=3,9kOhm che porta l'uscita a circa 3,4V ...tolleranze escluse!).

P.S.: Con questa soluzione faccio notare che qualsiasi variazione sul lato 12V si ripercuoterà, partizionata, sul lato 3,3V. Quindi assicurati che la 12V sia stabile.  Sorriso
Registrato
michele.p
Administrator
Full Member
*****

Karma: +9/-2
Scollegato Scollegato

Messaggi: 576


Mostra profilo
« Risposta #6 inserita:: Maggio 18, 2017, 12:35:35 »

Ora che ci penso, hai detto da una chiave? Quindi da un interruttore meccanico!?

Se si, sorge un altro problema, quello del cosiddetto "rimbalzo" del contatto che si può risolvere via hardware (nei casi più semplici un filtro RC va più che bene) ma anche via software.
Registrato
morpheusWM
Jr. Member
**

Karma: +1/-10
Scollegato Scollegato

Messaggi: 52


Mostra profilo
« Risposta #7 inserita:: Maggio 18, 2017, 12:42:33 »

Ho chiesto maggiori informazioni, non è una chiave meccanica, è una chiave elettronica di questo tipo



dunque non dovrebbe esserci il problema del rimbalzo
Registrato
michele.p
Administrator
Full Member
*****

Karma: +9/-2
Scollegato Scollegato

Messaggi: 576


Mostra profilo
« Risposta #8 inserita:: Maggio 18, 2017, 12:45:47 »

Se i 12V non provengono da una commutazione meccanica il problema non sussiste.

Se c'è un contatto di un relè (non allo stato solido) il problema potrebbe essere presente.

Se della centralina che dovrebbe darti i 12V e il contatto in questione hai lo schema elettrico riportane un link allegalo o cose simili.  Linguaccia
Registrato
morpheusWM
Jr. Member
**

Karma: +1/-10
Scollegato Scollegato

Messaggi: 52


Mostra profilo
« Risposta #9 inserita:: Maggio 19, 2017, 10:01:06 »

Qui c'è il manuale della centralina

http://www.urmet.it/files/download/269760/?azienda=Urmet%20Domus

io dovrei gestire il segnale di chiave che abilita la centralina
Registrato
Alex_80
Newbie
*

Karma: +1/-0
Scollegato Scollegato

Messaggi: 5


Mostra profilo E-mail
« Risposta #10 inserita:: Maggio 19, 2017, 10:43:48 »

Come si vede a pag. 10 del manuale sulla chiave arrivano i segnali LA Linea bus, dati e LB Linea bus, clock oltre l'alimentazione.
I segnali sono codificati o codifica proprietaria o codifica I2C non puoi utilizzarli come vuoi tu.
Vanno decodificati.
Registrato
oregon
Jr. Member
**

Karma: +22/-6
Scollegato Scollegato

Messaggi: 239


Mostra profilo
« Risposta #11 inserita:: Maggio 19, 2017, 11:19:05 »

Infatti ... i segnali clock e data dell'I2C non ti potranno mai essere utili così come hai chiesto.

Un bel po' di post inutili ...
Registrato
morpheusWM
Jr. Member
**

Karma: +1/-10
Scollegato Scollegato

Messaggi: 52


Mostra profilo
« Risposta #12 inserita:: Maggio 19, 2017, 03:15:53 »

Se avessi saputo dal principio che non si poteva fare non avrei neanche aperto la discussione.... ma visto che i forum servono a questo...
Registrato
oregon
Jr. Member
**

Karma: +22/-6
Scollegato Scollegato

Messaggi: 239


Mostra profilo
« Risposta #13 inserita:: Maggio 19, 2017, 03:30:46 »

I forum non servono a far perdere tempo a chi risponde ...

Se non si hanno subito tutte le informazioni, non si aprono le discussioni perché si finisce per discutere sul nulla.

Si attende quando si sa tutto del problema ... per il futuro, i forum servono a questo ...
Registrato
morpheusWM
Jr. Member
**

Karma: +1/-10
Scollegato Scollegato

Messaggi: 52


Mostra profilo
« Risposta #14 inserita:: Maggio 19, 2017, 03:44:11 »

Eh se la pensate così i forum moriranno tutti, già ci siamo vicini...
Registrato
Pagine: [1] 2   Vai su
  Stampa  
 
Vai a:  

Copyright © 2017 Edizioni Master SpA. p.iva : 02105820787

Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati. - Privacy



powered by Simple Machines