n° 219
Novembre 2017
Dicembre 12, 2017, 04:18:14 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizia:
 
   Indice   Linux Windows Techassistance Gameassistance videogame hardware Aiuto Ricerca Agenda Downloads Accedi Registrati  


* Messaggi recenti
Messaggi recenti
Pagine: [1] 2 3 4   Vai giù
  Stampa  
Autore Discussione: Quale linguaggio per iniziare a programmare ?  (Letto 36985 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
mgx
Newbie
*

Karma: +0/-0
Scollegato Scollegato

Messaggi: 4


Mostra profilo
« inserita:: Ottobre 01, 2004, 10:20:58 »

ciao a tutti, vorrei chiedervi secondo voi che linguaggio dovrei imparare ora. io \"so\" il pascal, l ho studiato nel biennio a scuola, e quest anno inizio il visual basic, ma vorrei a casa approfondire un altro linguaggio, pensavo al C++, voi cosa mi consigliate? e credete sia possibile impararlo con le sole guide che si trovano su internet o mi devo comprare un libro specifico?
Registrato
Salvatore Meschini
Non sempre ciò che viene dopo è progresso
Global Moderator
Hero Member
*****

Karma: +35/-12
Scollegato Scollegato

Messaggi: 3431


42°01.408' NORD - 13°25.315' EST


Mostra profilo WWW
« Risposta #1 inserita:: Ottobre 01, 2004, 11:23:16 »

Ti suggerisco il C#:

Compilatore + Documentazione in italiano + Esempi (tutto gratis!)

Ambiente di sviluppo (#Develop) gratuito

Visual C# Express Beta (gratis da Microsoft)

Corso C# (italiano)

Hai tutto il necessario per muovere i primi passi...

In alternativa puoi imparare il Delphi (consigliatissimo per Win32) e passare successivamente a Delphi.NET.
Registrato

Salvatore Meschini

I moderatori invitano tutti gli utenti a rispettare il REGOLAMENTO.
mgx
Newbie
*

Karma: +0/-0
Scollegato Scollegato

Messaggi: 4


Mostra profilo
« Risposta #2 inserita:: Ottobre 02, 2004, 02:30:35 »

grazie di aver risposto, come mai il C# e non il C++? qual è la differenza tra loro?
Registrato
Salvatore Meschini
Non sempre ciò che viene dopo è progresso
Global Moderator
Hero Member
*****

Karma: +35/-12
Scollegato Scollegato

Messaggi: 3431


42°01.408' NORD - 13°25.315' EST


Mostra profilo WWW
« Risposta #3 inserita:: Ottobre 02, 2004, 02:33:41 »

Ci sono molte differenze tra i 2 linguaggi, ti rimando ai vari post del Forum. E\' in corso una discussione sul futuro del C++ in ambienti Microsoft.

In breve: la sintassi del C# è più semplice ed è considerato il linguaggio di punta del framework .NET.
Registrato

Salvatore Meschini

I moderatori invitano tutti gli utenti a rispettare il REGOLAMENTO.
Roberto Allegra
Global Moderator
Hero Member
*****

Karma: +50/-1
Scollegato Scollegato

Messaggi: 2102



Mostra profilo WWW
« Risposta #4 inserita:: Ottobre 03, 2004, 03:39:23 »

Vero. Qualcuno ti consiglierebbe caldamente, anche e soprattutto il percorso: C standard -> C++ -> C#. Ma ultimamente, dopo una serie di discussioni con qualcun altro, sta valutando anche altre possibilità didattiche come percorsi alternativi, più morbidi.

Nonostante le ultime rivelazioni C++iste contenute nello scottante post sopra citato da Sal, anch\'io ti consiglio (ed è un Inquisitor a dirlo!) di abbinare solo il C# al resto del framework .NET, almeno finché non ne sapremo di più sui vantaggi Sorriso

Puoi vedere meglio i nostri rispettivi punti di vista in questo post
Registrato

I moderatori invitano tutti gli utenti a prendere visione del REGOLAMENTO e a rispettarlo.
Salvatore Meschini
Non sempre ciò che viene dopo è progresso
Global Moderator
Hero Member
*****

Karma: +35/-12
Scollegato Scollegato

Messaggi: 3431


42°01.408' NORD - 13°25.315' EST


Mostra profilo WWW
« Risposta #5 inserita:: Ottobre 03, 2004, 04:52:24 »

Citazione
Qualcuno ti consiglierebbe caldamente, anche e soprattutto il percorso: C standard -> C++ -> C#.


Qualcun altro preferisce il percorso C std --> C# --> (C++) perché seguendo il percorso suggerito da Qualcuno rischieresti di incontrare degli ostacoli che potrebbero farti perdere la voglia...  Sorriso)

N.B. Seguendo il percorso \"C standard -> C++ -> C#\" acquisirai un bagaglio di conoscenze utilissimo a livello professionale ma richiederà molto più tempo!

Se non ti interessa il .NET puoi avvicinarti alla programmazione ad oggetti passando per l\'Object Pascal del Delphi (Delphi: uno dei motivi per cui Microsoft ha deciso di sviluppare il C#  (*) Sorriso)).

(*) L\'opinione è ripresa da un noto articolista
Registrato

Salvatore Meschini

I moderatori invitano tutti gli utenti a rispettare il REGOLAMENTO.
Roberto Allegra
Global Moderator
Hero Member
*****

Karma: +50/-1
Scollegato Scollegato

Messaggi: 2102



Mostra profilo WWW
« Risposta #6 inserita:: Ottobre 03, 2004, 05:24:11 »

Parlando di uno dei (veri  Linguaccia  ) motivi per cui Microsoft ha inventato il C#, stavo prendendo nota giusto ieri dell\'esatto numero dei \"Trova e Sostituisci...\"  necessari (anche e soprattutto con l\'introduzione delle nuove specifiche da ambo le parti) a far girare un programma Java in C#.

Sarà un caso?  Felice
Registrato

I moderatori invitano tutti gli utenti a prendere visione del REGOLAMENTO e a rispettarlo.
Roberto Allegra
Global Moderator
Hero Member
*****

Karma: +50/-1
Scollegato Scollegato

Messaggi: 2102



Mostra profilo WWW
« Risposta #7 inserita:: Ottobre 03, 2004, 05:42:34 »

Citazione

seguendo il percorso suggerito da Qualcuno rischieresti di incontrare degli ostacoli che potrebbero farti perdere la voglia...  


Ciò che afferma Qualcun Altro è contemporaneamente vero e soggettivo... nel senso che è innegabilmente vero se pensi alla complessità e alle problematiche insite nel C++, ma è soggettivo se pensi che a me la voglia passa quando vedo una riga in Object Pascal!   :rolleyes:

PS:
Dato che l\'eresia perdura, vado a recuperare il randellone nodoso! Sorriso Sorriso
Registrato

I moderatori invitano tutti gli utenti a prendere visione del REGOLAMENTO e a rispettarlo.
Memole
Full Member
***

Karma: +0/-0
Scollegato Scollegato

Messaggi: 553

156623314
Mostra profilo
« Risposta #8 inserita:: Ottobre 04, 2004, 12:14:22 »

Che laxaroni!

Mandate in confusione il ragazzo. Un\'altra rara anima volenterosa...

Mgx, tralasciando il gioco/discussione intrapreso tra i due giocherelloni di Salvatore e Roberto (simpatizzanti rispettivamente Delphi e Visual C++), ti consiglio innanzitutto di approfondire quanto puoi con Visual Basic, dal momento che lo tratterai a scuola.
1) Sicuramente può darti delle basi in alcuni concetti generici che ti serviranno.
2) Se lo tratti a scuola, poi diventi pure più bravino e ti becchi qualche voto in più.
3) E\' meglio se agli inizi focalizzi l\'attenzione su un linguaggio alla volta.
4) VB è stata scuola per molti.

L\'alternativa/shock è sempre stato il C, ma non credo che i programmi scolastici siano più adeguanti come un tempo per trattarlo nel giusto modo. Quindi ti Ri-consiglio di approfondire più che puoi su Visual Basic 6.

In fase successiva potrai già aver avuto all\'orecchio le numerose discussioni e pareri spesso contrastanti sulle tecnologie e i linguaggi a disposizione da permetterti di avere anche un minimo di tuo parere in merito.
Secondo gli sviluppi e tendenze del momento, della logica di programmazione, e altro.. penso che in futuro di convenga passare a C# senza dubbio.

Ma per il momento, ripeto, approfondisci con più entusiasmo possibile VB.
Registrato

Matteo

Enjoy your mind  
Roberto Allegra
Global Moderator
Hero Member
*****

Karma: +50/-1
Scollegato Scollegato

Messaggi: 2102



Mostra profilo WWW
« Risposta #9 inserita:: Ottobre 04, 2004, 01:56:30 »

... perché è vario!

Matteo ha ragione: io contavo sull\'imponenza e la completezza di altri post a cui Sal e io ti abbiamo rimandato, ma forse il mio intervento ti ha confuso un po\' le idee! Sorriso

Cerco di riordinarle un attimo (che Sal e Matteo mi dicano se ho parlato per loro con cognizione di causa).

Con Memole hai avuto la possibilità di sentire un\'altra campana: finora ne hai collezionate tre. E tre opinioni diverse!

In realtà, se guardi bene, ognuno ha un po\' il suo linguaggio \"del cuore\".

* Per me (anche perché oggettivamente è il migliore... ehm... vabbeh, lasciamo perdere...) è il C++.

* Per Sal è Miss Pascal, nella sua incarnazione più moderna (Object Pascal -> Delphi/Kylix).

* Per Mat è il Visual Basic 6, ovvero NON .NET (almeno per quanto riguarda l\'approccio iniziale).

Ognuno ha le sue caratteristiche peculiari. Te li ho messi in quest\'ordine perché sono in ordine di \"difficolta d\'approccio\" e \"curva di apprendimento\": dal più mostruosamente complesso (C++) al più irritantemente semplice (ma limitato) (VB 6).

Ora, dietro a queste scelte, ci sono sicuramente considerazioni, simpatie (e allergie) del tutto personali (peraltro, ognuno di noi ha programmato e sa programmare in tutti e tre i linguaggi). Fatto sta che, dal momento che siamo tre responsabili e autorevoli (sic!) programmatori, ma soprattutto siamo ragionevoli, ognuno di noi ti ha anche consigliato un secondo linguaggio.

E questo linguaggio è C#. Che è semplice (relativamente), OOP (veramente OOP), C-like e Java-Identical.

Ora: imparerai sicuramente VB6 a scuola (e ti auguro di tutto cuore di aver un buon insegnante, perché il linguaggio può diventare un disastro in cattive mani). Il linguaggio più semplice, spiccio, simpatico, e \"invogliante\" che esista sulla piazza.

In aggiunta, io ti consiglio comunque di scaricarti il .NET framework (dai link riportati nel I post di Sal) e impararti C#, parallelamente.

Come dice Matteo, fallo senza fretta, seguendo i tuoi tempi (VB sembra simpatico ma per impararlo bene ci vuole il suo tempo).

Eviterai in questo modo il pericolo \"menomazioni [mentali] al di là di ogni possibile speranza di guarigione\" che indicava il buon Dijkstra riguardo al BASIC, mantenendoti comunque sul semplice (ma completo).

Poi,
quando hai accumulato abbastanza esperienza,

PASSA A C++!!! Sorriso

Ehm...
Registrato

I moderatori invitano tutti gli utenti a prendere visione del REGOLAMENTO e a rispettarlo.
Memole
Full Member
***

Karma: +0/-0
Scollegato Scollegato

Messaggi: 553

156623314
Mostra profilo
« Risposta #10 inserita:: Ottobre 04, 2004, 02:43:10 »

ooook!

Bello. Mi sei piaciuto Roberto!

.. tranne per una cosina:

Citazione
In realtà, se guardi bene, ognuno ha un po\' il suo linguaggio \"del cuore\".

* Per me (anche perché oggettivamente è il migliore... ehm... vabbeh, lasciamo perdere...) è il C++.

* Per Sal è Miss Pascal, nella sua incarnazione più moderna (Object Pascal -> Delphi/Kylix).

* Per Mat è il Visual Basic 6, ovvero NON .NET (almeno per quanto riguarda l\'approccio iniziale).

 

 8o  8o  8o
Il linguaggio del cuore per Mat NON E\' proprio il Visual Basic 6... !! Schersemo! Ci sono stato costretto lavorativamente parlando per un bel pò di tempo.. ma..
adoro molto il C#.. grazie.  Occhiolino

VB è solo il più didattico per una giovane anima (promettente programmatore di professione e non per hobbie) che è agli albori iniziali con la programmazione.
In riferimento ai tempi d\'oggi con i programmi scolastici che sono in opera ovviamente..

..Altrimenti avrei dato un secco Pascal/basic -> Assembler -> C -> C++ -> VB (o anche Delphi se proprio..) con un pò di scripting (Asp,Jsp,Php) -> C#/Java.. (framework .NET in genere comprendendone tutti i rami di sviluppo)..
Ma il ragazzo ne ha moooolta di strada davanti.. mica lo si può accoppare subito! Deve affascinarsi da solo... per piccoli passi e senza troppe distrazioni..

Poi se volessimo vedere il linguaggi che commercialmente tirano di più intesi come proposte di lavoro..  c\'è il VB per il mantenimento di vecchi gestionali e altro.. e J2EE per i nuovi in ambito intranet.

mgx.. Va dove ti porta la tastiera..  Occhiolino
Registrato

Matteo

Enjoy your mind  
Roberto Allegra
Global Moderator
Hero Member
*****

Karma: +50/-1
Scollegato Scollegato

Messaggi: 2102



Mostra profilo WWW
« Risposta #11 inserita:: Ottobre 04, 2004, 03:03:40 »

Infatti, proprio per questo ho aggiunto l\'inciso in parentesi: \"(per quanto riguarda l\'approccio iniziale)\", proprio perché ormai ci conosciamo abbastanza bene, e so bene che un programmatore serio come te GIAMMAI potrebbe dire di aver gettato il proprio cuore su VB6. (il commento più adatto è: \"Schersèmo?\").

Proprio per questo parlavo di impatto iniziale: il mio motto, a proposito, è: \"stroncali col C finché sei ancora in tempo!\" Sorriso

Scherzi a parte, credo che il nostro mgx, grazie ai commenti tuoi, di Sal e miei, si sia fatto un\'idea decisamente più precisa sui linguaggi. O almeno lo spero!

PS:
... e J2ME? Dove lo mettiamo? Sorriso
Registrato

I moderatori invitano tutti gli utenti a prendere visione del REGOLAMENTO e a rispettarlo.
Roberto Allegra
Global Moderator
Hero Member
*****

Karma: +50/-1
Scollegato Scollegato

Messaggi: 2102



Mostra profilo WWW
« Risposta #12 inserita:: Ottobre 04, 2004, 03:08:23 »

PS:

Citazione

..Altrimenti avrei dato un secco Pascal/basic -> Assembler -> C -> C++ -> VB (o anche Delphi se proprio..) con un pò di scripting (Asp,Jsp,Php) -> C#/Java.. (framework .NET in genere comprendendone tutti i rami di sviluppo)..


Bel percorso.

Io però toglierei il Pascal e posporrei l\'ASM, così:

Codice:

BASIC (volendo) -> C  -> C++ -> ASM
                -> VB -> C#/Java
 


Laddove (spero si legga) la seconda riga indica un apprendimento in contemporanea: \"C assieme a VB\", \"C++ assieme a C#, magari un attimo dopo\"

Ma credo che la preferenza dipenda molto da chi ti ritrovi ad avere come insegnante, o rischia di diventare un incubo. Sorriso
Registrato

I moderatori invitano tutti gli utenti a prendere visione del REGOLAMENTO e a rispettarlo.
Memole
Full Member
***

Karma: +0/-0
Scollegato Scollegato

Messaggi: 553

156623314
Mostra profilo
« Risposta #13 inserita:: Ottobre 04, 2004, 03:18:11 »

Giustissimo Roberto. Lo sapevo che mi conosci.. Occhiolino

Ci tenevo sottolinearlo.. sai... anche per chi legge.. che non si faccia una cattiva idea..  Felice  Felice

Anch\'io sarei del motto.. sbatti il muso col C..
Però mi accorgo che al giorno d\'oggi si stanno perdendo sempre più i legami con i linguaggi madre. E questo mi rattrista molto. L\'assembler non lo insegnano più.. neanche per motivi didattici.
Manco spiegano più come è fatto un calcolatore a grandi linee..   e credo che questo porti a limitare notevolmente la possibilità di creare quelle menti affascinate dall\'informatica e dalla magia che si porta dietro con la storia. Si vanno a rompere i legami con il concreto.

Abbandonando questo discorso un pò filosofico..
(mi piacerebbe sentire il parere di M.A.W.)

Credo che il ragazzo ora abbia la piantina sulle strade che può intraprendere.  Occhiolino
Registrato

Matteo

Enjoy your mind  
Memole
Full Member
***

Karma: +0/-0
Scollegato Scollegato

Messaggi: 553

156623314
Mostra profilo
« Risposta #14 inserita:: Ottobre 04, 2004, 03:22:55 »

Ops... non vedo più ne pascal ne Delphi...  se la prenderà Sal?  Felice

Ho visto il post dopo aver risposto.

Io ho segnalato quel percorso perchè è anche quello che ho un pò seguito io.. e ho trovato molto compatti i legami tra essi.. insieme ai programmi delle altre materie che andavano a fondersi parallelamente.

In qualsiasi caso.. dipende molto dai professori.. da come insegnano.. dalle idee che hanno.. dalla loro chiarezza mentale e capacità di astrazione.. e dalla passione che hanno per il loro lavoro e soprattutto per quello che spiegano!
Registrato

Matteo

Enjoy your mind  
Pagine: [1] 2 3 4   Vai su
  Stampa  
 
Vai a:  

Copyright © 2017 Edizioni Master SpA. p.iva : 02105820787

Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati. - Privacy



powered by Simple Machines